venerdì 11 dicembre 2009

La festa dei Mangiamorte

Mi darete della snob. Non sareste i primi, sicuramente non gli ultimi. Ma sapete quanto me ne importa, con tutto il rispetto. Che ci posso fare, io la penso così. Che - in linea di massima - i vegetariani siano più intelligenti, più sensibili, più sofisticati intellettualmente, etc.etc. è politicamente scorretto crederlo e scriverlo? Ma se ho aperto questo blog per poter dire quello che penso! Non mi paga nessuno, posso farlo. A chi non sta bene, pace all'anima sua (e purtroppo niente pace agli animali che vengono trangugiati da costoro).

Perchè vi parlo così, hic et nunc? Perchè stimolata dalla lettura di un articolo sulla manifestazione del 13 dicembre a Campagnola Emilia (RE): "Il Cicciolo d'oro". Allora, è più forte di me pensare che gli avventori di questa festicciola di paese siano degli idioti, delle persone vuote come cucuzze, dei mentecatti e quant'altro. Per non parlare di chi organizza e di chi da il suo benestare. Voi obietterete che è pieno di brave persone anche tra i mangiatori di ciccioli. Un po' il concetto del "buon selvaggio" (concetto superato ormai da tempo, peraltro), quello che fa la brava gente va tutto bene, lo fa in buona fede. Ci saranno dei nonnetti, dei nipotini, magari con delle belle giacchette bordate di pelo di animale squartato, regalo della zia ipersensibile, insomma sì, della gente comune.
Beh, a me questa brava gente sta pesantemente sulle scatole, non condono l'ignoranza e la protervia dell'ignoranza. E non è questione di ceti sociali, perchè questo genere di atteggiamento primitivo è in auge tra ricchi, poveri, e tutta la scala sociale al gran completo.

Ma vediamo più da vicino di cosa si tratta. La sagra prevede lo scannamento dei maiali per l'occasione per farli diventare ciccioli. Il programma vede poi una garrula riunione di norcini con 100 paioli in piazza sullo sfondo che cominciano a ribollire, con circa 8 quintali di grasso di maiale dentro. La festa inizierà naturalmente con l'Inno al Cicciolo eseguito dalla Banda locale.
Ergo, verrà distribuita agli astanti 800 mt di salsiccia prodotta in loco e altre prelibatezze a base di carogne, tipo guanciale con polenta, polenta fresca con sugo di salsiccia, salsiccia e polenta arrosto, gnocco fritto e salume. Il trionfo della cadaverina e della putrescina, evviva.
Ci sarà anche una riffa, in cui è possibile vincere un soggiorno di una settimana in Sardegna dove anche in pieno agosto e con temperature prossime ai 40 gradi verrà servito porceddu a colazione, pranzo e cena, con contorno di wurstel (giuro, l'ho visto fare da parenti acquisiti sardi).
Nel pomeriggio, per i compagni di merenda, ancora assaggi gratuiti dei ciccioli prodotti dai norcini presenti e santificazione del Supercicciolo da Guinness (100 kg di ciccioli in un'unica forma offerti a tutti).

Allora, mettiamola in questo modo. A me questo genere di sagra provoca ribrezzo. Non voglio neanche pensare alle budella non tanto del maiale quanto a quelle dei partecipanti (dai nonnetti ai nipotini e a tutta la spensierata involuta brigata), in avanzato stato di putrefazione. Spero che fidanzati partecipanti alla sagra operino lavande gastriche prima di consumare baci appassionati, anche se - oddio - tra necrofagi non è che si vada tanto per il sottile, sta a guardare il cicciolo tra i denti adesso, anzi, magari ci si scambia la putrefatio come in una corrispondenza di amorosi sensi.

Com'è e come non è, se avete voglia di protestare contro questo genere di divertissement, potreste scrivere agli organizzatori, ma senza ingiurie, altrimenti cornuti e mazziati, vi possono pure denunciare. Oltre che dovervi sorbire notizie simili finire pure in gattabuia, mi pare francamente troppo.
Le mail degli Illuminati sono queste:

presidenza@mbox.provincia.re.it, urp@regione.emilia-romagna.it,
ilcicciolodoro@libero.it, sindaco@comune.campagnola-emilia.re.it,
a.produttive@comune.campagnola-emilia.re.it



10 commenti:

Anonimo ha detto...

http://gnappetta.files.wordpress.com/2007/10/0301-homer-pic2.jpg

Piergiorgio ha detto...

http://www.ugo.com/tv/best-tv-characters-of-all-time/images/entries/homer-simpson.jpg

B.B. ha detto...

Purtroppo abito in provincia di Modena e giuro che in questi giorni, mi viene il voltastomaco a vedere quante di queste sagre sono sparse per il territorio.......

Melania ha detto...

Dillo a me... in questo momento in ufficio stanno allestendo un tavolo imbandito di panini alla porchetta, per festeggiare non so quale cavolo di convegno che e' terminato. Tra poco usciro' in pausa pranzo e penso che staro' fuori parecchio, per non vedere i colleghi che si ingozzano di cadaveri.
Sulla "buona fede" della gente ignorante concordo con te: sono proprio stufa e incavolata di dover ripetere continuamente a parenti e amici perche' sono vegan, suscitando ogni volta smorfie di disgusto quando racconto cosa fanno agli animali, e degli ipocriti "oohh.... non lo sapevo!"
Per quanti anni devo ripetere le stesse cose prima di fargliele entrare in quella testaccia?
Scusa ma oggi sono veramente inc...ata!
ciao
Melania

Ariel ha detto...

grazie per le potenti immagini di Homer Simpson!

BB vivi in una zona minata per questo genere di festini, la tua regione è famosa per questo, ma non pensare che in Lazio o Sardegna (lì poi è da film horror ad ogni angolo) o altrove sia molto meglio

un abbraccio solidale

Noel ha detto...

Ariel cosa posso aggiungere...spero che i partecipanti abbiano problemi gastrointestinali tali da provocargli un bel po' di sofferenza...e che magari si annidi tra le salsiccie qualche bel virus che possa a sua volta farli restare sulla tazza del cesso per delle notti intere!
Appena riesco scrivo anch'io l'email di protesta

Claudio ha detto...

L'"Inno al Cicciolo"! Questa è la Cosa Definitiva in assoluto tra tutte le Cose Definitive di tutti i tempi in tutto l'universo.

Regola base per riconoscere e qualificare ogni fatto della vita: laddove è previsto un inno, si è in presenza di una cazzata.
Esempio pratico: prendiamo le due cose più belle, piacevoli, divertenti, interessanti, profonde al mondo: l'arte ed il sesso. Bene: prima di entrare nella Cappella Sistina, ci si raccoglie forse in circolo a cantare l'"Inno alla pittura"? E prima di trombare, si esegue forse l'"Inno alla Fica"?
Ecco.

Ariel ha detto...

Ecco, l'hai detto Clà. Da domani però potresti preparare dei motivetti da intonare prima della rotolata nel fienile, possibile riesumare la Marsigliese come anche un O my darling Clementine
Lei o gradisce e intona con te o rimane statua di sale

riccardo ha detto...

e un inno alla corroborante, leggera, raffinata e digeribile SALAMA DA SUGO non possiamo comporlo?

Ariel ha detto...

oddio Melania! scusa ma ho trovato il tuo messaggio tra quelli da moderare, non so perchè non l'ho visto subito!

almeno per solidarizzare al momento della magnata di porchetta, anche qui succede di tanto in tanto, e tutti i ghiottoni se ne ingozzano con soddisfazione

è pesante, pesantissimo sopportare l'indifferenza, l'ignoranza, quell'atteggiamento da Gargantua e Pantagruel, pur di riempirsi la pancia si mangerebbero il nonno

un abbraccio