mercoledì 4 marzo 2009

Dalla nostra inviata

Avevamo già parlato del ristorante Zenzero di Ostia, vicino Roma. Mangiare vegan in un posto - udite udite - di mare dove è praticamente impossibile trovare ristoranti dove non vengano serviti pesci, crostacei & co. ?! E mangiare pure bene?! Sì.
Un'amica di blog ha festeggiato la sua laurea (congratulazioni, dottoressa!) proprio da Zenzero giovedì scorso e la fama del locale a questo punto è confermata.
Vi trascrivo la descrizione della serata dalla viva penna della nostra amica Sasa, a beneficio di chi volesse organizzare una cena di compleanno, di laurea o una normale serata tra amici.

Giovedì sera c'è stata la mia famosa cena di laurea; voto a Zenzero: 10 e lode! il cibo buonissimo e loro gentilissimi! il piatto che in assoluto mi è piaciuto di più è stato gli "gnocchi notti d'inverno", ossia con tartufo, olive nere e funghi porcini (in teoria ci sarebbe anche il grana, ma io ho chiesto di non farmelo mettere). D I V I N I!!!

Anche il secondo non è stato da meno; io ho mangiato una scaloppina di seitan ai funghi porcini squisita! C'erano anche le alternative ai carciofi o al limone; ho assaggiato anche il seitan preso da mia madre con curry, pinoli e non ricordo bene cos'altro e anche quello era decisamente degno di nota.


Per la torta ho parlato con il cuoco e abbiamo deciso insieme per una millefoglie (penso che è da quando sono diventata vegan che non ne mangiavo una..) con una crema di latte di mandorle, malto, amido d mais. Delicata e al tempo stesso gustosissima. Inutile dire che è stata spazzolata in un lampo e non ne è avanzata neanche una briciola. Inoltre mi hanno fatto anche la scritta sopra con il cioccolato, per non parlare della candelina stile razzo.

Sono rimasti tutti soddisfatti dalla cena e penso che ritornerò presto a mangiare da Zenzero, anche perchè sul menù ci sono troppi piatti che devono essere assolutamente assaggiati..e non mi posso di certo non togliere questo sfizio!
Consiglio per i vegani: chiedete se ci sono altri piatti vegan oltre quelli scritti sul menù, dato che spesso ne hanno altri non sempre a disposizione. Ad esempio, l'altra sera c'erano gli agnolotti senza uova ripieni di carciofi e tofu con salsa di carciofi. La lotta tra questi e gli gnocchi è stata davvero ardua...

Grazie Sasa! Il tuo racconto mi ha fatto venire una gran fame, soprattutto quel millefoglie mi incuriosisce molto. Presto ci dovrò tornare, magari per una cena di ...non compleanno!

6 commenti:

Glauce Lucas ha detto...

Devo tornare a Roma ;o)

Ho scrito un email per te con il testo riguardo a gli To Kill.

Grazie!

Ariel ha detto...

grazie Glauce, dopo ti rispondo via mail!!

Claudio ha detto...

Per curiosità: quanto si spende? Io sono un acerrimo nemico dei ristoranti veg, in quanto sono sempre posti più o meno chic dai prezzo esorbitanti ed ingiustificati che non fanno che fomentare il pregiudizio diffuso secondo cui il veganismo sarebbe un'alimentazione da ricchi bohemien.
Già odio i ristoranti in sé (è immorale far spendere più di dieci euro per mangiare abbondantemente, qualsiasi cosa si cucini), figuriamoci quelli che dovrebbero dare il buon esempio ma non lo fanno.
Servono osterie vegetaliane, con copiosi pasti alla buona da otto euro.
Abbasso le alghe-al-bulghur-a-tutti-i-costi-a-12-euro-ogni-mezzo-etto, sì al bacile di penne con le zucchine a due eurI.

ariel ha detto...

Claudio, concordo perfettamente con te. Per quanto mi riguarda, detesto i ristoranti, ci vado molto raramente e in occasioni "sociali", quando è difficile esimersi. Il posto dove mangio meglio in assoluto è casa mia. Ma ogni tanto tocca farlo, per una laurea, per un compleanno, etc. Allora meglio qui che altrove...Se ricordo bene i prezzi sono medi (circa un 25 euro a testa).
Le osterie veg te le sogni. Se ne trovi ancora qualcuna, anche non veg, ti tocca mangiare la tua pasta e ceci con la puzza di cotica o salsiccia sotto il naso...

monica ha detto...

conosco il posto, è un ristorante macrobiotico, vegetariano, fanno anche una buona pizza(cucinano anche pesce) e si trova facilmente qualche piatto vegan.
La cosa che ho trovato deludente è che non variano mai il menù quindi ogni volta che sono andata non ho mai avuto il piacere di provare un nuovo piatto.
non è proprio economico...ma ogni tanto si può fare.
cmq le ricette che leggo fra i vari siti e blog veg se li sognano .... :-)

Ariel ha detto...

ciao Monica!
non ricordo piatti macrobiotici, solo vegetariani e vegani (oltre a quelli di pesce)
il fatto che non cambino ricette è un peccato, io ci sono andata solo al mio compleanno e capito raramente in zona...