lunedì 23 marzo 2009

L'amour, tojours l'amour

Un fantasma si aggira per i forum (vegan). E' il fantasma della B12. Se non prendete gli integratori di vitamina B12 sapete cosa vi succederà?! Dolcemente ma senza scampo svanirete e non si sentirà più parlare di voi, puff! com'era quel film di Hitchcock?! The lady vanishes...
Molti medici e nutrizionisti sostengono che i supplementi di vitamina B12 siano fondamentali per la salute dei vegan. Qualcuno mette in dubbio questa ipotesi.
Nel 1996, Victor Herbert ha determinato che la deficienza da vitamina B12 è molto rara tra i vegan, anche tra quelli che non prendono i supplementi vitaminici specifici. La sua ricerca è stata pubblicata sull'American Journal of Clinical Nutrition, vol.59 (suppl), pp. 1213S-1222S. Insomma, la diatriba continua. Ma siamo sicuri che vale la pena di rischiare, solo per non assumere una semplice pastiglietta settimanale che NON è un farmaco?

Se avete l'impressione che dovreste mangiare più B12 (prodotta dall'azione dei batteri), potreste anche comprare carote da coltivazione biologica e mangiarne le radici senza lavarle. Infatti, lavandole uccidereste i batteri, ricchi di B12. Io il supplemento di B12 lo prendo, voi non so, ma credo dovreste farlo, quanti di noi mangiano ogni giorno radici e tuberi non lavati?

Se non vi piacciono le radici, comunque, potete prendere in considerazione il biblico Cantico di Salomone...

Sorgi, vento del nord, e vieni, vento del sud!
Soffiate sul mio giardino, perché se ne spandano gli aromi!
Venga l'amico mio nel suo giardino e ne mangi i frutti deliziosi!
Io dormivo, ma il mio cuore vegliava.
Sento la voce del mio amico che bussa e dice:
«Aprimi, sorella mia, amica mia,
colomba mia, o mia perfetta!
Poiché il mio capo è coperto di rugiada
e le mie chiome sono piene di gocce della notte».[..]

Le sue gote sono come un'aia d'aromi,
come aiuole di fiori odorosi;
le sue labbra sono gigli,
e stillano mirra liquida. [..]
Il suo palato è tutto dolcezza,
tutta la sua persona è un incanto.
Tal è l'amore mio, tal è l'amico mio,
o figlie di Gerusalemme. [..]
Il mio amico è sceso nel suo giardino,
nelle aie degli aromi,
a pascolare le greggi nei giardini
e cogliere gigli.
Io sono dell'amico mio;
e l'amico mio, che pascola il gregge tra i gigli, è mio.[..]
Io sono discesa nel giardino dei noci
a vedere le piante verdi della valle,
a vedere se le viti mettevano le gemme,
se i melagrani erano in fiore.[..]
Siano le tue mammelle come grappoli di vite,
il profumo del tuo fiato, come quello delle mele,
e la tua bocca come un vino generoso
che cola dolcemente per il mio amico,
e scivola fra le labbra di quelli che dormono.[..]
Vieni, amico mio, usciamo ai campi,
passiamo la notte nei villaggi!
Fin dal mattino andremo nelle vigne;
vedremo se la vite ha sbocciato, se il suo fiore si apre,
se i melagrani fioriscono. Là ti darò le mie carezze.[..]

e io ti darei da bere vino aromatico,
succo del mio melagrano.

Dio perdoni questi saggi profeti che senza microscopi e laboratori chimici furono divinamente ispirati a scrivere versi sulla più sensuale fonte in natura di vitamina B12.
Fuori da ogni imbarazzo, questa è una materia che dovrebbe essere approfondita. Il fatto è che noi necessitiamo di pochi microgrammi di B12 e ne immagazziniamo nel nostro fegato per il fabbisogno di circa 5 anni. E nel sangue dei vegan si trova della B12, così come nello sperma e nelle secrezioni vaginali (sempre di individui vegan), che ne contengono anzi molto molto di più che nel sangue.

La soluzione? Fate l'amore. Fate sesso orale così come la Bibbia suggerisce nel Cantico di Salomone. L'ingestione di secrezioni vi assicurerà un'ottima salute, per di più avvallati dalle Sacre Scritture.
Lo sperma, oltre a enormi quantità di vitamine, enzimi e aminoacidi, contiene infatti circa 20 volte i livelli di B12 del sangue. I fluidi vaginali pressapoco la stessa quantità. Gli scienziati sono consapevoli di questo già da qualche decennio ma evidentemente se ne deduce che non ci sia un modo socialmente accettabile per trasmettere questa informazione (!). Nel 1984, Carmel Bernstein e il suo gruppo di ricercatori pubblicarono una ricerca sull'argomento sul Journal of Clinical Investigations (73;3, Vitamin B-12 in human seminal plasma). Otto anni dopo, lo Scandanavian Journal of Clinical Laboratory Investigations (Hansen, 1992 Nov;52(7):647-52) ha riproposto la ricerca e confermato i risultati.
Che vi devo dire d'altro? Io vi ho dato l'imbeccata, voi approfondite e sperimentate...


fonte: notmilk.com

12 commenti:

Alex ha detto...

Ecco un buon motivo per convincere le donne che magari sono restìe a svolgere certe pratiche "fino in fondo"!!!

:)

Grazie x il suggerimento!

Ariel ha detto...

tieni da parte questo articolo e alla bisogna....

Claudio ha detto...

Mi hai convinto: mejo la fica che 'na radice.

Ariel ha detto...

sapevo che avresti gradito

Andrea ha detto...

Bell'articolo!

Ariel ha detto...

grazie Andrea! :-)

Claudio ha detto...

Ma le vegane-medie preferiranno di gran lunga le radici o le pasticche, te lo dico io (poi io e Fulvio ti spieghiamo il senso della mia affermazione :-D).

Maya ha detto...

Ottima notizia... quando l'ho detto a mio marito, era felicissimo :D

Ariel ha detto...

Immagino, Maya...! :-)

Dott.Cristina Grossi ha detto...

Io rimango fedele alla mia compressina settimanale. Decisamente più affidabile. ;)
Ciao Ariel!

Ariel ha detto...

Ciao Cristina, anche io! Ci hai fatto caso che solo gli uomini ne sono entusiasti?!? :-)

Dany ha detto...

bellissimo articolo! Lo farò leggere al mio moroso!