venerdì 6 marzo 2009

To Kill for Sea Shepherd

Un'amica da Dublino, Glauce, mi segnala questa notizia, che troverete in inglese anche sul suo splendido blog.

Forse qualcuno tra i lettori più giovani già conosce i To Kill, considerata una delle migliori band europee hardcore attualmente in circolazione. Il loro album “When Blood Turns Into Stone” è una delle migliori uscite del genere di quest’anno, caldamente consigliata agli amanti di hardcore e metalcore, ma anche a tutti i sostenitori di straight edge e veganesimo, di cui i To Kill sono fieri paladini.

Aehm, dimenticavo! per gli over 30 e i tipi tranquilli e paciosi: prendetevi una bella camomilla e poi... ascoltateli!

I To Kill hanno deciso di devolvere tutti i ricavi del loro prossimo mcd "Maelstrom" alla Sea Shepherd Conservation Society. Un buon motivo in più per sostenerli ed apprezzarli.
Vi riporto stralci del loro annuncio:

I diritti degli animali e la loro difesa sono sempre stati la linfa vitale nel cuore dei To Kill. Abbiamo sempre provato a diffondere questi ideali il più possibile e con ogni mezzo a nostra disposizione: attraverso le nostre canzoni, parlando ai nostri concerti e nelle interviste che facciamo. Essi, insieme ad alcune altre idee, hanno importanza per il gruppo allo stesso livello della musica che proponiamo.
Dopo parecchi anni nel movimento ambientalista siamo venuti a conoscenza di moltissime organizzazioni e collettivi, e moltissime singole persone la cui vita è mossa da questa stessa nostra passione.

Di tutte queste realtà ce n'è una che è sempre stata un punto di riferimento e che abbiamo sempre supportato singolarmente: Sea Shepherd Conservation Society. Dal 1977 queste persone combattono giorno dopo giorno mettendo in pericolo la loro vita per quello in cui credono, difendendo gli oceani e tutte le forme di vita che li popolano dalla violenza di cui volte (sempre più spesso) l'uomo si fa portatore. Questo gruppo di impavidi, sotto la guida del Capitano Paul Watson, ogni giorno con forza e passione come armi persegue questi obiettivi e merita tutto il nostro supporto e rispetto.
Abbiamo così deciso di far uscire un mcd e devolvere tutte le entrate a questa organizzazione per supportare la loro lotta quotidiana in modo da aiutarli con il miglior mezzo a nostra disposizione: la possibilità di esprimerci tramite la scena hardcore.

Oggi scriviamo a tutti voi per annunciare l'uscita di MAELSTRÖM. Un Ep contenente due canzoni inedite heavy e sincere che a nostro avviso rappresentano i To Kill al 120%.
Siamo felicissimi di condividere con tutti voi così il primo materiale che sta vedendo la luce per il prossimo full length che uscirà in autunno. Questi due pezzi sono, come al solito, il risultato di tutto quello che siamo. Abbiamo provato ad arrivare davvero ai nostri limiti, mettendo le nostre anime ed i nostri sforzi nella nostra musica.

A queste nuove canzoni abbiamo aggiunto un nostro vecchio classico riregistrato e rimodellato : "1001 Days", brano d'apertura del nostro primo disco. [...] Il cd suona potente come mai, entrambi i brani sarebbero un' ottima presentazione dell' iniziativa, ciascuno con caratteristiche differenti, tanto che stiamo avendo problemi nel decidere quale brano andremo a mettere in streaming su myspace.

Maeström sarà totalmente autoprodotto per essere sicuri che più soldi possibile siano devoluti in beneficenza, inoltre ai nostri concerti potrete decidere di fare donazioni extra e noi faremo si che vengano accreditate insieme al resto a Sea Shepherd. Fate in modo di procurarvi la vostra copia, supportateli con tutto l'aiuto che potete dargli e se non conoscete Sea Shepherd Conservation Society per favore visitate il loro sito www.seashepherd.org

Maelström uscirà alla fine di aprile ma rimanete sintonizzati per avere informazioni sul preorder o sulla vendita on line. Chiaramente sarà sempre presente ai nostri concerti.

Per la Terra, per gli Oceani e tutte le forme di vita.

To Kill

10 commenti:

Glauce Lucas ha detto...

Grazie mille, Ariella!

To Kill is really an awesome band and deserves our support making great things for the animals ;o)

Fulvio l'erotomane rompicazzo ha detto...

Anche se non è il mio genere, apprezzo gli ideali e l'impegno. Ma continuo a ritenere lo straight edge senza offesa una mignottata; le suore di clausura vanno combattute, non imitate. E' senz'altro un mio limite, ma verso chi volontariamente non scopa, mi trovo ad essere peggio che nazista. No ai valori, sì ai bonobo. Che poi su radio2 i dottori vanno dicendo che i vegetariani non trombano.
Insomma, che l'unico senso della vita sia scopare l'ha capito pure Vasco Rossi...perché nu' lo capite pure voi?? Campare per dare da mangiare ai piccioni? c'era pure un frate che sonava il rocche 'na volta.
W la fica, abbasso la filosofia.
E mò censurame 'sta polemica, no?

Omnivors do it better, tiè.

Ariel ha detto...

vabbè, Fù, ma a parte quello, tutto il resto mi suona bene (a parte la deriva nazi)...
Non ho ben capito la ratio di questo no al sesso scomposto, ma non mi ci ero neanche soffermata perchè quando sento questo genere di cose...beh, non ci credo!
come gli oratori sono sempre stati i posti dove si combinava di più, figurati se sani e gagliardi giovanottoni come questi (ad es. il cantante dei ToKill) si mettono la cintura di castità...Che fanno, si ammazzano di p...? Perchè poi? anzi, Glauce, tu ne sai qualcosa?why no sex?

a


P.S. Io sono rimasta al peace&love post-hippy, c'ho il gap generazionale, c'ho

Anonimo ha detto...

Fulvio è meglio che ti informi meglio!
Prima di sparare cavolate, documentati per bene sulla sesualità dei vegan che è meglio.
A questo proposito ti invito a leggere il comunicato di SSNV: Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana.
"La salute sessuale die vegetariani":
http://forum.promiseland.it/viewtopic.php?f=5&t=31141

Daria
:-)

Fulvio il fraintendibile sboccato ha detto...

Daria, non ho bisogno di informarmi, dato che sono vegan pure io e, anzi, una diminuizione dell'appetito sessuale credo la vedrei come una facilitazione nel vivere:-) Ironizzavo sull'insensato rifiuto del "sesso occasionale" da parte degli straight edge, che per me ha del moralistico e basta, ed è anzi antitetico all'idea di "liberazione" che ogni vegan dovrebbe propugnare.
L'ultima frase era una considerazione del tutto personale ed opinabile, del resto, e faceva riferimento alla tendenza, idiota, al rifiuto dell'edonismo da parte di chi si impegni in determinate cause, da attivista libertario a francescano pare che il passo sia tristemente breve. Ma è tutt'altro discorso:-)

Anonimo ha detto...

Ah ok, ho capito...:-)

a me omunque non sembra che un attivista abbia molto in comune con chi si professa francescano, anche se ammetto, la cosa non mi dispiacerebbe affatto
;-)
ciao!
Daria

Fulvioblablabla ha detto...

No che non dovrebbe averne!...si dice che San Francesco ingerisse cenere per mortificare il suo corpo il più possibile ed avvicinarsi spiritualmente a DioGesùcristo...wow, tutta vita:-D
bye!

Anonimo ha detto...

Eh eh, vabbè ma guardiamo la cosa da un'altra angolazione...
per esempio, pensiamo a tutti i francescani che a un tratto si mettono a fare del buon attivismo e a difendere i diritti degli animali..
questo non sarebbe cosa buona e giusta (tanto per stare in tema:-)e soprattutto utile?

Ariel ha detto...

in tutto ciò, non abbiamo ancora saputo veramente qual è la concezione del sesso degli straight edge, che si definiscono tra le altre cose anche atei convinti (per riagganciarmi a francescani & co. di cui state parlando voi...)

attendo delucidazioni da uno/a straignt edge

Glauce Lucas ha detto...

Io mio italiano non é cosi buono peró spero potere dire qualcosa: la restrizione sessuale è in materia di genere sessuale "promiscuous" e senza rapporto affettivo. Ma non tutte le persone straighe edge sono esattamente così ... Il straight edge è soprattutto una scelta personale. É una scelta da non bevere, non fumare, non drogarsi e decidere con chi (e quando) fare sesso. La postura straight edge solo all'interno dal universo hardcore/punk. Alcuni sono vegetariani, altri vegani e alcuni altri mangiano la carne.