giovedì 22 luglio 2010

Un uomo interessante

Uno dei fondatori di Twitter, il 36enne Biz Stone, è una persona impegnata in diverse cause giuste come ambientalismo, salute ed educazione, povertà, benessere animale. E come potrebbe non usare proprio Twitter come piattaforma per diffondere i temi che gi stanno tanto a cuore?
Il suo account personale @biz ha circa un milione e mezzo di fruitori, come non approfittarne? D'altronde, usare i social media per cause "sociali" fa parte proprio della sua filosofia.

Qualche giorno fa, i suoi followers avranno probabilmente letto del suo sostegno al Farm Sanctuary's California Country Hoe Down e del suo intervento intitolato "Compassionate Communication: Using Social Media as a Force for Good".
Stone non è la prima volta che si occupa di campagne a sostegno degli animali ed è, insieme alla moglie, vegan. Prima si definiva "an omnivore who never gave much thought to food other than a love of eating", come la maggior parte delle persone, ma dopo una visita al Farm Sanctuary dello Stato di New York le cose sono cambiate:

"The trip awakened a natural empathy, and it was like a lightbulb turned on for me"These creatures are special just like all of us, and since I don't need to eat them to live, I'm going to leave them alone. And then there's the cruelty, which is awful. From then on, I have happily been vegan."

E' così già dal 2003, quando ha iniziato a collaborare con la Google Inc. ha contribuito a far sì che in azienda ci fosse un menu vegan. Oggi per i dipendenti Twitter c'è sempre addirittura una selezione di menu vegan a disposizione. Mente illuminata! Stone ha notato infatti che le opzioni vegan sono risultate essere un grande successo anche per i non vegan, che trovano semplicemente buoni i piatti proposti e per chi comunque apprezza un pasto più salutare.

Biz Stone si adopera anche per la ricerca di fondi per combattere la malaria nei paesi più poveri e per tante altre cause legate ad organizzazioni noprofit di provata serietà, e questo gli fa molto molto onore, a dispetto di chi pensa che chi si occupa di animali non si occupi allo stesso modo degli umani (frase in genere riportata da persone che non fanno ne' l'una ne' l'altra cosa, fateci caso!).


Per saperne di più:

http://articles.sfgate.com/2010-05-02/business/20882723_1_vegan-social-media-twitter-followers

2 commenti:

chiaragallo ha detto...

Non ne sapevo nulla! grazie della segnalazione ;). Un abbraccio

Silvia ha detto...

Oh che figo il menù vegano al lavoro! Sigh!!!
Hai ragionissima riguardo la tua ultima frase. Anzi, questa osservazione sta prendendo quasi il sopravvento sulle altre, ultimamente. Santa pazienza..