venerdì 13 febbraio 2009

Per chi teme l'anemia

Ancora un'altra FAQ che viene costantemente posta a vegetariani e vegani: Ma come fai a non diventare anemico se non mangi carne?! Come se il ferro fosse presente solo nella carne...

A dire il vero un paio di persone anemiche di mia conoscenza hanno sempre fatto un gran consumo di carni rosse proprio allo scopo di migliorare la quantità di ferro nel loro organismo. Ma sono sempre anemiche. E quando chiedo loro: Ma come, mangi carni rosse a pranzo e a cena e sei anemica? Beh, non sanno cosa rispondermi...In effetti, se fosse come pensano, dovrebbero scoppiare di ferritina, essere delle calamite viventi. Eppure non succede.
Ecco allora qualche notizia sull'anemia e sull'assorbimento di ferro.

6 commenti:

Maya ha detto...

sono fantastici questi video di veggiechannel... li sto scaricando tutti, magari mando un po' di dvd ad amici e parenti, cosi' la smettono di chiedere e obbiettare :D

Stella10 ha detto...

Vero Maya!
La dott.ssa Baroni è così chiara nella sua esposizione che è la miglior risposta alle ennesime domande di amici e parenti...
Ci risparmia una gran fatica ;-)

Claudio ha detto...

Il quesito che mi pongo sempre quando mi trovo in presenza di persone che sostengono di dover per forza mangiare carne in quanto affette da anemia è: ma qual è quella malattia che se cura col salame?
Stando a quanto vedo in giro, 'st'anemia è più diffusa del raffreddore. Ogni ragazzo o ragazza altrimenti politicamente ed eticamente impegnato che non ha intenzione di sfigurare sul terreno dell'animalismo, sfodera prontamente la carta anemia. "Ma come, una persona come te, così sensibile ad ogni argomento, mangia ancora animali?" e lì scatta subito l'anemia.
A quanto pare l'anemia non colpisce i coattoni, ma il tasso schizza alle stelle tra gli alternativi-sinistrorsi. Il coattone ti risponde: "Ma vaffanculo, co' 'ste cazzate, magna le sarsiccie, stupido". Il politicamente interessato invece: "Anemia!", così può tornare alla sua fettina panata con la coscienza pulita.
Sono arrivato anche a sentirmi dire: "Eh, io vorrei tanto essere vegana, ma purtroppo sono un po' anemica". Come dire: "Ho un po' di AIDS".
O ancora: "Sono andata al supermercato a fare il carico di affettati da tenere in frigo in caso di emergenza con un picco di anemia".
"Dottore, sto male, ho l'anemia" "Prenda 20 cc di mortadella per via endovenosa".
E annamo, nun se pijamo pe' 'l culo.

Ariel ha detto...

è vero, i "progressisti" si inventano malattie incurabili senza mortadella...
e cmq, una delle mie più care amiche a forza di ingurgitare carne rossa da sempre causa anemia è finita in ospedale con la pressione a 200 e ora vive con la pasticchetta quotidiana, neanche fosse un'80enne. Naturalmente, è sempre anemica.
Dunque?

Iniziato ha detto...

Ciao che bel blog, lo scopro solo adesso.

Il commento di claudio è divertente, la gente non pensa parla per sentito dire, per luoghi comuni o per cos' fan tutti.

Si arrangino.

Io ho tre volte il ferro che dovrei avere alla faccia dell'anemia !

Ariel ha detto...

Ciao, benvenuto! questa storia dell'anemia è davvero un luogo comune duro a morire, e tu ne sei la prova vivente...



P.S. Claudio fa sempre commenti divertenti ;-)