sabato 1 novembre 2008

Vegan del mese: Stella10

Una delle prime persone in cui sono incappata nella rete quando ho deciso di passare da vegetariana a vegana è stata lei. Dove l'ho incontrata? Naturalmente nel sito di cui è moderatrice e maggiore "contribuente", il mitico e insostituibile Veganblog.

Stella10 (vero nome: Maria, ma per tutti noi Stella e basta) è Leone ascendente Leone, un bel caratterino che non di rado viene fuori nelle discussioni su forum e blog. Non è da biasimare, spesso gli interventi sono o possono sembrare provocatori, e Stella risponde per le rime (e io, Leone come lei, mi ritrovo quasi sempre in accordo, chissà com'è...).

Vegetariana dal 1975, vegana da due, ha un compagno e un figlio diciasettenne vegetariani. Si considera a ragione fortunata, vive in collina circondata da 3.000 mt. di terra, un posto ospitale per i suoi gatti e i suoi cani, un luogo all'inizio selvaggio che con grande fatica hanno curato e fatto rinascere. Lavora in città, a Carrara, dove ha uno studio di grafica pubblicitaria insieme al suo compagno.

I suoi hobby sono il tai chi, il qi gong, le filosofie orientali e la cultura greca e egiziana. E' una studiosa di Rudolf Steiner (nel campo dell'alimentazione molti lo conoscono come creatore dell'alimentazione biodinamica) e della sua Scienza dello Spirito, una scuola di pensiero che sostiene che l'uomo ha fatto, fa e farà qui sulla terra un percorso di evoluzione proiettato sempre più verso una consapevolezza spirituale ed una spiritualizzazione della materia. In questo contesto, l'alimentazione vegetariana e ancor di più quella vegana è fondamentale per questo obiettivo.

La scelta alimentare di Stella è dovuta ad un vero e proprio choc emotivo: da ragazzina ha visto portare delle mucche al macello. Rientrata a casa disse a sua madre: “Non mangerò mai più carne” . Nonostante la sua cultura contadina, la madre ha sempre rispettato le sue scelte e non si è mai imposta anche perché probabilmente la determinazione di Stella era totale.

Ed ora parliamo di Veganblog...
Il mio sito preferito di ricette nasce di fatto come un blog aperto e multicontribuito finalizzato a diffondere l'etica unita alla buona cucina. L'idea è di Renata Balducci e Sauro Martella e da subito riscuote un grande successo di lettori e di contributi di tanti cuochi vegan (attualmente circa 40 persone che quotidianamente pubblicano ricette e fotografie delle loro preparazioni).
In pochi mesi (nasce a gennaio di quest'anno) è stata superata la quota di 800.000 pagine viste!

Veganblog è, a mio avviso, uno degli strumenti di propaganda più subdoli che si potessero attivare. Perchè? Beh, provate a dare un'occhiata alle ricette e alle foto pubblicate...E' difficile credere, secondo le accezioni comuni, che noi vegan possiamo mangiare così bene e con piatti così raffinati, semplici e d'effetto allo stesso tempo. Ho visto accaniti onnivori vacillare di fronte a cotanto arsenale di buona cucina.

Chi vuole partecipare e contribuire con le proprie ricette può entrare nel blog e scrivere in redazione per ricevere le indicazioni necessarie. E' una bella soddisfazione vedere la propria ricetta pubblicata e commentata dai lettori e dagli altri cuochi, ve lo posso garantire, parola di chi vorrebbe riuscire a fotografare e inviare più ricette, invece di mangiare tutto e poi pensare: oddio, le foto per Veganblog!!!


4 commenti:

Sauro ha detto...

Accidenti!!!
Una recensione in piena regola... Che dire?.. Grazie a nome mio, di Renata e ovviamente della nostra Stella10 (confidenzialmente chiamata "stellassa"...
:-)

Stella10 ha detto...

Si, si, naturalmente ringraziamenti anche da parte mia.
Bella presentazione ariella della serie "occhio a voi, occhio a non pestare i piedi alla leonessa" :)
ma se sono un angioletto!!!! :))

Anonimo ha detto...

Ciao Ariella, come va?
Ti ho mandato un mp su Promiseland ma suppongo che tu non l'abbia ricevuto perchè non ho avuto la notifica.
Qual'è la tua e-mail?
A presto,
Miriam (miriam_veg@katamail.com)

Anonimo ha detto...

stella ho visto solo ora il tuo sito ma che ricette!!!!
in mezzo a tutte voi, ariella per prima io sono proprio una pivella in cucina :-)