martedì 23 settembre 2008

Bifidus a go go

Avete notato che la maggior parte degli spot in tv sono dedicati a yogurt e probiotici di ogni specie? se non l'avete fatto, stasera accendete la tv nelle ore di punta e mi darete ragione...E quando siete al supermercato, avete fatto caso che ormai ci sono interi corridoi dedicati a questi prodotti? Non era così qualche anno fa.

La questione è: gli integratori di flora batterica intestinale sono davvero in grado di svolgere una azione benefica efficace?
Gli yogurt non dovrebbero proprio essere presi in considerazione, perchè sono dotati di scarsissime quantità di batteri poco vitali e in ogni caso si annullano gli eventuali effetti benefici dei batteri immettendo nel'organismo latte e zucchero, sostanze che notoriamente nutrono proprio la flora patogena.

Così come quelle bottigliette che contengono zucchero o aspartame (quando c'è scritto senza zucchero, c'è l'aspartame, il che è davvero peggio) e un liquido che non è latte, non è yogurt, probabilmente è acqua contenente dei batteri, con tanto di nomi che sembra che siano stati affibbiati dall'ufficio marketing piuttosto che da un biologo.

E' il caso del famoso bifidus actiregularis, o qualcosa del genere, per spiegare l'effetto che fa a chi se lo beve. Batterio brevettato dalla Danone, ormai sostituita al Signore quanto a creazione del mondo.

La realtà è che non si può regolarizzare nulla se non si ripulisce l'organismo dai rifiuti accumulati in anni di dieta sbagliata e non se ne intraprenda una corretta, priva di alimenti dannosi. Chiaro che quando arriva anche quest'altra schifezza, il nostro intestino per liberarsene ci mandi in diarrea, e gli stitici sono tutti contenti. Non parliamo poi del fatto che si tratta bene o male - tolto zucchero, acqua & co. - di un latticino e in quanto tale apporta altro muco che si aggiunge al resto dei rifiuti che poi il corpo deve eliminare (per approfondimenti...).

L'importante è trovare nomi altisonanti che richiamino funzioni fisiologiche "naturali", la gente spende, è contenta, convinta di mangiare sano. Avere una dieta bilanciata è un pensiero che continua a non sfiorare minimamente....

A mo' di divertissement, guardiamo un'etichetta che mi è capitata sottomano, quella dello Yogurt con Frutta in Polpa della Danone.

La Danone dichiara roboante che questo prodotto è l'unione dello yogurt con la frutta, un prodotto "semplice e genuino, buono e cremoso", oltre che "SENZA CONSERVANTI COLORANTI" (scritto proprio così), riportata su entrambi i lati del cartoncino e persino nella definizione laterale.
Ergo, andiamo a con giubilo a leggere gli ingredienti.
L'ingrediente principale è lo yogurt (....e già qui ci sarebbe da meravigliarsi), a questo viene aggiunta una preparazione di frutta, composta dalle seguenti percentuali:

Preparazione di frutta 12%
sciroppo di glucosio-fruttosio,
zucchero,
succo d'uva concentrato,
addensanti: pectina, E1422;
aromi (i fatidici aromi, può anche essere odor di ascella di cammello sudato tanto non si dichiara).

Facciamo due calcoli:

La preparazione è il 12% del totale del "composto", di cui la frutta presente è il 40%, notare che il contenuto di frutta REALE presente nel vasetto è pari a 4.8% dato che il vasetto è di 115 g, quindi la frutta presente in ogni vasetto è 5.52 grammi!
Se avete una bilancia a casa, vi prego di pesare delle frutta e verificare la consistenza di 5 gr di uva, mele, ciliegie, etc.

Il resto (oltre all'ingrediente principale) è tutto zucchero (sciroppo di glucosio-fruttosio, zucchero), succo d'uva concentrato (ricco di zucchero) e gli aromi?? secondo voi, sono naturali e non l'hanno riportato? e gli addensanti? pectina e E1422 (Adipato di diamido acetilato).
L'ultimo ingrediente presente dopo lo yogurt e la preparazione di frutta è indovinate cosa? ancora lo zucchero (7%)!!!

Ma non si farebbe prima a mangiare un pacchetto di caramelle?

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Cosa ne pensi del crudismo?

Ariel ha detto...

cosa penso del crudismo?
fino a poco tempo fa, pur essendo vegetariana, credevo si trattasse di mangiare solo carote e pomodori e poco più, pensavo fosse uno stile alimentare "punitivo"...

da qualche mese sono un po' più informata, ero curiosa, mi sentivo ignorante e sono andata a fondo..
ho visto ricette stupende, altro che puntitive, manicaretti impensabili ai più, la gente là fuori non immagina minimamente cosa si possa mangiare di..."crudo"!!
inoltre credo che mangiare così sia mangiare energia pura e non è un caso che molti sportivi siano crudisti full o part-time

insomma, per ora non sono crudista, ma ho "fatto" delle giornate crudiste, e non escludo nulla

è un percorso che non mi pare più assurdo poter percorrere :-)

tu sei crudista? mangi quelle delizie a tempo pieno??

mammafelice ha detto...

jnQuoto in toto il tuo post sugli yogurt, parole sante!

Ariel ha detto...

mammafelice, ma me lo dovevi dire che mi avevi segnalato sul tuo splendido blog! e lo devo scoprire così?
da oggi, sei anche nei miei!
un abbraccio

Santiago ha detto...

Brava Ariel, agente 'segreta' che svela le ricette di queste bontà così ricercate.

Ho pesato i pochi grammi di frutta segnalati...e per la fame mi so' (quasi) mangiato la buccia della relativa banana.

Attendo con ansia la prossima 'analisi' ;-)

Ariel ha detto...

più o meno l'equivalente di...un chicco d'uva?! ma forse neanche!