venerdì 13 luglio 2012

Ben ritrovati!

Cari amici, ben ritrovati su queste pagine! Sono tornata da alcuni giorni e ho avuto bisogno di assorbire, di metabolizzare lo "choc culturale", quello che dicono uno possa patire quando va in un paese tanto diverso dal proprio. Beh, a me succede sempre il contrario. Quando vado mi trovo subito a mio agio, ma è quando torno che iniziano i problemi. Che fatica abituarsi allo stress quotidiano, al lavoro, alla gente ingrugnata che eppure compatisce magari indiani e laotiani (mi riferisco ai miei due ultimi viaggi) perchè poveretti vivono in campagna senza happy hours e vestiti alla moda.
Come mai quelle genti lontane però hanno sempre un sorriso e una calma che noi non conosciamo più da un pezzo? 
Fuor di retorica, non mi ci fate pensare che altrimenti piango a dirotto. 
A proposito di viaggi, ne approfitto qui per ricordarvi che sono partita anche questa volta con VegVoyages e ne sono entusiasta. Immaginate di viaggiare con persone vegan e/o vegetariane (oltre a qualche onnivoro "infiltrato") e avere la certezza che mangerete vegan ovunque (non vegetariano, vegan), che avrete il meglio del meglio a colazione, pranzo e cena, che le ricette tradizionali onnivore che altrimenti non assaggereste vi vengano proposte in versione vegan ovunque, anche quando si mangia presso le famiglie del posto perchè viene loro spiegato chi siamo.
Immaginate che non ci saranno tour in cammello o elefante, che andrete a visitare centri di recupero di animali maltrattati per vedere quanto sono felici ora (e qualcuno poi ci torna per fare volontariato per un po' di tempo) e che non vi troverete il vicino di tavolo che si ingozza di pesci e aragoste bollite vive.

un orso della luna liberato dagli allevamenti 

Immaginate già solo questo. Per non parlare della simpatia e della carineria dei due gestori della compagnia che saranno perennemente preoccupati di farvi stare bene. Il tutto a un prezzo incredibile, senza praticamente dover mai toccare di nuovo il portafoglio, neanche per le innumerevoli bottiglie d'acqua che berrete durante il giorno causa caldo tropicale.
Sono decisamente eccezionali ed è stata una fortuna conoscerli.

e questa sono io che vi saluto :-)

1 commento:

Biancaneve ha detto...

Non conoscevo questa compagnia di viaggi, che bella cosa!
La terrò sicuramente presente.
Grazie per averne parlato.
L'orso liberato che gioca con la palla è meraviglioso.