sabato 24 dicembre 2011

Panettoncini non solo per il Natale

Dedicato a La Pimpa che me li ha chiesti...

Una ricetta per sopperire alla mancanza del consueto panettone. Se non avete fatto in tempo a procurarvi un panettone tutto vegan, ecco qui cosa potete fare in pochi minuti. In realtà questi sono molto più buoni di quella roba industriale a base di uova e latte in polvere, spesso di pessima qualità (come poi si scopre dopo qualche mese dalla lettura di notizie di frodi alimentari). Serviti con un po' di scenografia vi faranno fare una splendida figura.

  • 250 gr. di farina manitoba e di farro (io faccio un mix delle due, ma potete usare anche solo una di queste, dipende da cosa avete in casa...)
  • 150 gr. di zucchero di canna bio (per questa ricetta uso quello chiaro)
  • il solito pizzico di sale fino
  • un cucchiaino raso di bicarbonato di sodio
  • 230 ml. di latte vegetale (io uso quello misto soia e riso che compro all'Eurospin)
  • 60 ml. di olio extravergine di oliva
  • 1 bustina di polvere lievitante (tipo cremor tartaro)
  • una manciata di uvetta e di scorzette di arancia candita e/o canditi e/o gocce di cioccolato fondenti (vado ad occhio circa le quantità)

Mettete gli ingredienti secchi (farina,lievito, etc.) in una terrina e man mano aggiungete quelli liquidi (latte,olio) e mischiate per bene con un cucchiaio di legno. Alla fine aggiungete delicatamente uvetta e scorza di arancia (o canditi misti se preferite o anche gocce di cioccolato fondente, a seconda dei gusti). Versate il composto negli stampini da muffin. Io uso una teglia con i vari spazi per i muffin e in ognuno metto un pirottino di carta, così escono che sembrano proprio panettoncini con la classica carta intorno.
Infornate in forno già caldo per 20-30 minuti, regolatevi in base al vostro forno con la solita prova stecchino. Se lo stuzzicadenti esce asciutto vuol dire che sono pronti. Spegnete il forno e lasciate lo sportello socchiuso per farli raffreddare.
Serviteli semplicemente con dello zucchero al velo, se vi piace, o accompagnati a del gelato di soia al cioccolato o alla crema, o - ancora - tagliati in quattro spicchi con in mezzo il budino d'arancia decorato con cannella e fette d'arancia fresca.
Altro che Motta.

sono ancora caldi, ora li metto in un vassoio
con tovagliolo natalizio tutto rosso...


3 commenti:

.B. ha detto...

bellissimi, in pochi minuti. e quindi si potrebbe tentare di farli in versione "grande", tipo panettone da mezzo chilo. chissà. magari provo.
grazie per la ricetta :)

Ariel ha detto...

io alla fine li ho serviti con le gelatine di mandarino...
http://www.cucina-naturale.it/ricette/dettaglio/2490

occhio a questo sito, ha una sezione ricette vegan spettacolare!!!

.B. ha detto...

grazie, vado a curiosare subito :)