sabato 6 febbraio 2010

Nutella fondente

Non sono particolarmente attratta dai dolci. Fino a qualche anno fa sì, ero golosissima. Poi, col tempo, mi è passata completamente, addirittura mi nausea l'idea di un dolciume industriale, mentre per quelli casarecci posso fare uno strappo, sempre che siano vegan naturalmente e non troppo zuccherosi.
Così, ogni tanto mi diletto a farmeli da me, almeno so cosa c'è dentro e non devo fare troppe domande: Ci sono uova? C'è latte?
Tra i miei preferiti ci sono i muffins con innumerevoli varianti (alla zucca, con scorzette di arance candite, con tocchetti di cioccolato fondente, ai mirtilli....), la torta di zucca e quella di carote e mandorle, e poi la nutella fondente. Ci sono molte ricette in giro per la rete, alla fine quella che preferisco è questa, che è un po' un mix di tutte quelle che ho sperimentato. Alcune contengono olio di semi, ma secondo me le nocciole sono già abbastanza "oleose" da essere sufficiente la loro presenza, senza bisogno di aggiungere altri grassi.


Mettete 100 gr di nocciole pelate e tostate nel mixer e fate andare per almeno 5 minuti, finchè il composto non diventa quasi cremoso.
Aggiungete 70 gr di zucchero al velo (io uso quello comprato da Naturasì fatto di zucchero di canna integrale bio, altrimenti usate del comune zucchero di canna ma fatelo prima passare al frullatore per renderlo più impalpabile). Continuate quindi a mixare per qualche istante. Assaggiate in corso d'opera e valutate se necessita ancora di zucchero, per gli amanti del cioccolato fondente queste sono le dosi ideali.

Nel frattempo mettete 100 gr di cioccolato in un pentolino e fate fondere a fuoco bassissimo. Io utilizzo il cioccolato all'88% di cacao della Novi, ce ne vuole una tavoletta più altri 25 gr. Fino ad ora non ho trovato tavolette di cioccolato equo solidale con la stessa percentuale di cacao, al max al 70% e per me è già troppo dolce.
Unite il cioccolato fuso al resto del composto. Aggiungete 130 ml di latte di soia (più o meno un bicchierino).

Fate andare il mixer per qualche altro minuto. Riponete il composto ottenuto nel pentolino dove avevate fatto sciogliere la tavoletta di cioccolato e fate cuocere a fuoco molto basso (eventualmente anche sollevando il pentolino dalla fiamma per non farlo bruciare) per una manciata di minuti al max.

Lasciate intiepidire e versate in vasetto medio da marmellata. Lasciate raffreddare completamente, quindi chiudete e riponete in frigorifero. Passate dita e pezzi di pane su tutto quello che avete davanti: mixer, cucchiaio, pentolino, etc.

Questa nutella dura un paio di settimane, poi non lo so, non garantisco, non è mai arrivata oltre, non credo si porrà il problema. Assicurate grida di tripudio anche tra gli amici onnivori.

12 commenti:

Milucy ha detto...

mhmhmhmh ho comprato giusto oggi un bel tavolettone di fondente..con lo scopo di farne una bella crema!
(ma non ho resistito, già mangiati 50 grammi XD)

lallabel ha detto...

goduria!!!!!!!!!!!
anche io non vado matta per il dolce in questa fase di dolce attesa...
devo dire che meno ne mangi meno ne mangeresti!
però questa cremina cioccolatosa non è niente male..la farei subito se non fosse che poi in casa me la mangio in molto meno che due settimane! :-)

Ariel ha detto...

è vero meno mangi dolci e meno li mangeresti, probabilmente danno dipendenza, come dicono

però, ragazze, questa ve la consiglio davvero se siete amanti del fondente, non è dolciastra e ne basta poco perchè diventi un ottimo antidepressivo
io faccio scaldare una fetta di pane casereccio così poi la spalmo meglio, sembra burro, in effetti in inverno rimane un po' più duretta
buona!

Titti ha detto...

Attentato!! Attentato!!!!!
;-)))))

lallabel ha detto...

proverò di sicuro...grazie per la ricettina!!!

Ariel ha detto...

di niente lallabel, dovere tra golosi...

mammafelice ha detto...

SBAV SBAV SBAV
Non puoi mettere una cosa del genere dopo la vignetta dei parenti obesi :-D

Ariel ha detto...

eppure, qui non si ingrassa...e neanche te mi pare, ma com'è che quando mangiavo i dolci tradizionali invece mettevo su chili?! forse questi sono più soddisfacenti, più "saporiti" e meno artificiali, o...

Max ha detto...

Cara Ariel, ti scrivo in merito a sostituzione leggi pistacchi in vece nocciole stop
Esperimento riuscito stop
Prossimo experimento fondente 88% stop
Ritieniti responsabile possibilità chiusura pantaloni inibita.
Stop e gnam!

Ariel ha detto...

aaaaaaaaaah bene! con i pistacchi, come la famigerata nutella della Caffarel rarissima da trovare!!! la assaggiai anni fa e da allora non sono stata più la stessa (episodi di licantropia, tra le altre cose)

Stefania ha detto...

Ciao Ariel, sono Stefania ci siamo conosciute ieri alla cena da Zenzero! eccomi qui come promesso, testerò presto qualche tua ricetta.... nel frattempo qui bolle in pentola una crema di zucca, patate e miglio... speriamo venga buona! a presto e complimenti per lo splendido blog!

Ariel ha detto...

ciao Stefania!
benvenuta e piacerissimo di avervi conosciuto...

oggi sono ancora sazia di ieri sera, gasp!

fai un giro anche su www.stiletico.com, sono sicura ti piacerà, e ci sono anche un sacco di sconti per noi!
a presto
a