martedì 9 febbraio 2010

Ambientalisti con la a minuscola

Oggi ospito l'intervento di un amico, Alessandro, che riguarda uno dei fattori più controversi discussi in ambito vegan: l'ambientalista carnivoro (così come il "progressista carnivoro"). Già più volte mi sono espressa sull'argomento e non intendo tornare a discuterne in questo post. Basti sapere che non spendo in genere parole molto cortesi nei confronti di questo genere di ipocrisia. Ma Alessandro e con lui Francesca hanno la testa dura, e io li apprezzo, perchè non mollano. Così si deve fare e per questo faccio parlare lui.


-----------------------------------------------------------------------------------

Seguendo Beppe Grillo da molto tempo e approvando molte delle battaglie che porta avanti, in primis quelle ambientali, ho sempre trovato incoerente la sua posizione sul consumo di carne. Qualche anno fa in suo post scriveva questo:

"Sono carnivoro, mi piace la carne, il prosciutto crudo, il salame, il lardo, la pancetta, l’osso buco, la carne cruda, lo zampone e il cotechino con le lenticchie. Mi piace la bistecca alla fiorentina, quella da sette etti netti più l’osso. Forse deluderò i vegetariani, ma non mi sento per niente in colpa. Mangiare carne fa parte della mia natura."

Discutendo con Francesca, un'amica molto più impegnata di me per la causa vegan, ci pareva assurdo che un personaggio come Grillo che parla di inquinamento, consumo delle risorse, deforestazione e quant'altro, potesse non vedere la causa principale di tutto ciò: il consumo di carne.
Così, dopo avergli scritto qualche lettera rimasta ovviamente senza risposta, abbiamo pensato che si poteva creare un gruppo su Facebook (social network che Grillo utilizza) per fargli nuovamente presente che è giunta l'ora, essendo un personaggio pubblico che veicola messaggi pro tutela ambientale, di prendere posizione CONTRO il consumo di carne informando gli italiani di tutti gli aspetti negativi di questa pratica scellerata. Se poi diventasse anche vegetariano sarebbe un esempio per la massa che lo segue.
Francesca ha quindi creato il gruppo "BEPPE GRILLO! INFORMA GLI ITALIANI SUL CONSUMO DI CARNE!" che conta già quasi 500 iscritti in poche ore.

Sappiamo benissimo che è quasi possibile far cambiare idea ad una persona che scriveva quanto citato all'inizio ma, come dici tu cara Ariel, si può sempre provare a cavare sangue da una rapa! Comunque sia, alcune persone che collaborano con lui sono sensibili al massacro animale: il candidato del Movimento5Stelle per il Piemonte - Davide Bono - è vegetariano.

Francesca ha giustamente scritto in un suo commento:
Un giorno Grillo disse, parlando di una raccolta firme..."abbiamo firmato in tot mila...cosa farannno in parlamento...? non cagheranno tot mila persone?"...bene, ripaghiamolo con la stessa moneta!!!
Ecco perchè è nato questo gruppo su Facebook e spero che gli iscritti possano aumentare in maniera consistente arrivando così all'attenzione del Beppe nazionale.
Ringrazio ancora Francesca per aver creato il gruppo e mi resta solo una cosa da chiedere: ISCRIVETEVI!

-----------------------------------------------------------------------------------

Cari amici, io mi sono iscritta. Perchè non lo fate anche voi? Predicare bene è facile. Ma noi vogliamo vedere i fatti.

16 commenti:

claudia ha detto...

...cavare sangue da una rapa:ne ho sempre sostenuto l'impossibilità ma, la vostra determinazione e perseveranza mi entusiasmano ! Forza!!!! mi unisco a voi e ,e,per prima ma spero in compagnia di molti, vi auguro UN SUCCESSO STREPITOSO!!!!!!!!!!!!!! Claudia (apprendista vegan)

Alessandro ha detto...

514 membri... dai ragazzi che dobbiamo essere molti di più!
Grazie mille Ariel per aver dato visibilità al gruppo sul tuo mitico blog :-)

Francesca Fugazzi ha detto...

Grazie infinite Ariel!
L'ho buttata lì come idea ma vedendo che 514 persone si sono iscritte in 3 giorni ci sto credendo di più.
Sarà una straordinaria battaglia informativa telematica!
Che possiamo anche concretizzare al V-day con un folto manipolo di persone che ci credono!!

Grazie a tutti coloro che sosterranno questo gruppo!

Franci

Titti ha detto...

Naturalmente mi iscriverò anch'io (stasera da casa, perchè in ufficio è bloccato l'accesso a FB...)

Comunque Grillo è un furbacchione e le sue battaglie sono spesso incoerenti e orientate al suo profitto!
Non mi è per niente simpatico da quando fa il tribuno (spesso, per non dire sempre, politically incorrect)

Alessandro ha detto...

@Titti
può stare simpatico o no ma non credo che faccia battaglie per il suo profitto. Per esempio, voler cancellare la legge Gasparri, il finanziamento pubblico ai giornali, promuovere una legge di iniziativa popolare per vietare la candidatura dei condannati al Parlamento non penso gli portino in tasca dei soldi.
Anzi, l'essere sceso in politica probabilmente gli farà più male che bene perchè prima riempiva i palasport da comico, ora molti possono pensare di andare ad un comizio e quindi evitare. E per organizzare i V day - che non sono sponsorizzati da nessuno - ci ha anche rimesso (ma se lo può permettere).
Detto questo... sì sì iscrivi e condividi! ;-)

lallabel ha detto...

tipica incoerenza...che tristezza .-(
d'altronde era sempre lui che predicava contro l'inquinamento e girava nel mediterraneo con una barca superinquinante!
vergogna!
mi dà poca fiducia questo personaggio qui..

Titti ha detto...

@Alessandro
Ammiro il tuo candore e mi iscriverò alla pagina di FB più per te che per il GrilloParlante(ieri non ho avuto un attimo per farlo) ma la penso esattamente come lallabel e ribadisco che Grillo sia un furbacchione.
Non credo proprio che guadagni meno adesso di quando faceva il comico (quando, cioè, era simpatico)......

Iniziato ha detto...

Ciao Ariel, manca una decina di giorni all'inizio della migrazione delle rane, se vuoi dare risalto, per quanto riguarda la zone dell'alto piemonte.

http://anoldseed.blogspot.com/2010/02/aiutiamo-le-rane.html

Grazie Iniziato

Francesca Fugazzi ha detto...

Grazie a tutti!

Vorrei chiarire un paio di punti.
Qui non si tratta di credere in Beppe Grillo.
Non siamo nati ieri. Non si tratta neppure di condividere il suo modo di fare o ammirarlo per le sue entrate.

Qui si tratta:

1) di essere in molti, moltissimi, moltissimissimi
2) di giocare al suo stesso gioco: internet
3) di far conoscere questa sua incoerenza in modo esteso affinché se non ci viene incontro perde credibilità - e lui non può permettersi di perdere credibilità
4) se siamo in molti, al V-day si può organizzare un manipolo di persone ben motivate e non casiniste che sfilino con striscioni e slogan su quanto la produzione di carne sia dannosa per l'ambiente

E' puro utilitarismo, il nostro.
Almeno, il mio. Non esiste in Italia una persona della visibilità di Grillo così interessata ai temi ambientali.

Io credo che sia utile provarci e crederci.
Cosa farà? Non ascolterà centinaia di italiani che gli stanno urlando virtualmente in faccia?
Diventiamo migliaia, allora! :-)

Ariel ha detto...

grazie Iniziato, vado subito ad approfondire!



Per Francesca: grande successo, mi racomando, tenete (teniamo)duro!

.B. ha detto...

bè , no.
io ero una rapa.
una mia amica in pochi anni è riuscita a cavarci il sangue.
adesso sono felicemente vegetariana e sulla via del vegan.

quindi su Grillo non dispero. e in ogni caso per lo meno fa qualcosa, anzichè starsene con le mani in mano e la sua bella bistecca nel piatto.

grazie :)
Barbara

Ariel ha detto...

e hai ragione pure te, B.
tutti eravamo delle rape, a parte quei pochi fortunati nati da famiglie veg....

Titti ha detto...

sono la numero 698 del gruppo di FB!!
Dai dai

Alessandro ha detto...

Brave brave ragazze, vedo che avete capito alla perfezione lo spirito del gruppo ;-)

claudia ha detto...

Cosa ne pensate dell'ipocrisia di chi si scandalizza per le ricette di Bigazzi a base di gatto (!!!) mentre i partecipanti alla prova del cuoco tagliuzzano allegramente conigli ,polletti, maiali e carni non più identificabili e in quanto tali ,lontano dai nostri sensi di colpa di fronte a un musetto peloso con occhi inconsapevoli?

Ariel ha detto...

io personalmente penso che sia appunto un'ipocrisia, per me un gatto, una gallina, un vitellino, un salmone, un agnello, un ragno sono tutti uguali e non sono minori di me, soprattutto non possono in alcun modo costituire il mio cibo

vorrei far capire ai carnivori che quello che provano loro al cospetto del Bigazzi è quello che noi vegan proviamo quotidianamente di fronte ai loro piatti ed è il motivo per cui trovo detestabile condividere un mio pasto con necrofagi

esattamente come lo sarebbe per loro condividere il desco con un mangiatore di gatti, di topi, di ragni, di serpenti, di orsi, etc.

Lo scandalo di questa vicenda risiede, per il comune senso del pudore, nel fatto che il gatto è considerato per legge "animale d'affezione" ed è vietato dalla legge parlare e agire come l'imbecille Bigazzi, il quale peraltro è stato espulso dalla televisione, purtroppo non dal pianeta