lunedì 20 dicembre 2010

Regali imbecilli


Tempo di regali. Tempo di imbecillità. Tra le varie forma di crudelle stupidità umana c'è l'usanza di recarsi in un negozio di animali (già l'idea di "negozio di animali" mi pare grottesca) e acquistare un cucciolo di cane di una qualche razza di moda in quel momento e portarlo a casa per Natale. Regalo per il mocciosetto di casa, magari, al quale peraltro non si insegna minimamente ad amare il cucciolo come essere vivente ma alla stessa stregua di un pupazzo di peluche o di un Nintendo qualunque.
Puntuale arriva l'estate e il cane viene abbandonato, nelle condizioni più devastanti per la creaturina (l'ultima di cui sono venuta a conoscenza è quella di uno yorkshire abbandonato ancora col collare elisabettiano e la cannula della flebo dopo un'operazione chirurgica) e col grave rischio - come se non bastasse  - di provocare incidenti stradali. Quante volte mi sono ritrovata sulla strada sbucare all'improvviso uno di questi disperati e mi sono vista costretta a frenare di colpo,  con  rischio per me, per il cane, per tutti....

Genitori, se siete persone anaffettive e ciniche, non regalate animali, regalate videogiochi.



3 commenti:

luby ha detto...

hai detto bene in alcuni casi è proprio meglio un videogioco!

Marika utomjording(extraterrestre, alien) ha detto...

Sono anni che i miei bambini chiedono un cane.
Forse un giorno glielo compro pure. Ma devo prima sapere dove lasciare il poveraccio quando noi andiamo in Svezia...ma deve essere un posto veramente bello...da amici. Finche questo non si verifica; niente cane e mai come regalo ai bambini!!!

Noel ha detto...

Marika, quando verrà il giorno, non comprarlo il cane. Non è una merce. Prendilo al canile, ti sarà riconoscente per tutta la vita, fidati