venerdì 3 luglio 2009

Con la testa tra le nuvole

Il District Consumer Disputes Redressal Forum ha costretto la Malaysian Airlines a pagare 7,500 rupie come indennizzo dopo essere stata reputata colpevole di aver servito pollo ad un passeggero vegetariano.
Era il 26 settembre 2008 quando il sig. Manu Khosla, insieme ai suoi sette amici, è salito a bordo di un aereo della Malaysian Airlines a Kuala Lumpur per dirigersi a New Delhi. Nonostante avesse chiaramente espresso la sua preferenza per una pasto vegetariano, il personale di volo gli ha propinato un pasto carnivoro a base di pollo.
E' sulla base di una lettera di scuse inviata dalla Malaysian Airlines, dove si palesa la loro negligenza, che il passeggero Khosla si è rivolto all'associazione dei consumatori.

Nella sua risposta, la linea area malese sostiene che il passeggero non aveva fatto richiesta dell'opzione pasto al momento della prenotazione. In quel caso, sarebbe stata riportata sul biglietto aereo e sarebbe stato più semplice rispondere alle sue esigenze. Invece, nonostante avesse espresso il suo desiderio al personale di bordo una volta salito sull'aereo, le hostess lo hanno servito diversamente. Tant'è, che alla fine le Airlines hanno dovuto comunque pagare un indennizzo.

Morale: quando partite in aereo, chiedete un pasto veg al momento della prenotazione, altrimenti potreste incorrere in incidenti come questo, e magari senza neanche indennizzo. Qualcuno ha esperienze di pasti vegan in aereo? Come è andata?

Se volete sbirciare nei vassoi delle compagnie aeree di tutto il mondo e leggere le recensioni di chi ha viaggiato prima di voi, andate su www.airlinemeals.net/. Alla voce Special meals troverete anche esempi di pasti vegan, non molto appetibili a giudicare da foto e recensioni, ma... sempre meglio che niente e sempre meglio di un pollo.

14 commenti:

Claudio ha detto...

Ma lo sai qual è una mia insensata paura? Quella di venire arrestato durante una manifestazione particolarmente accesa, finire in galera e dover mangiare carne alla mensa per evitare spiacevoli inconvenienti di bullismo carcerario.
Non penso che i secondini e qualche compagno galeotto sarebbero molto tolleranti verso i miei principii etici. Già lo vedo: "Il numero 5740 non mangia carne. E' frocio! Diamogliele!".
Finisce qui il commento più inaspettato del 2009.

Ariel ha detto...

chiamala insensata!

io invece ho il terrore di finire in ospedale e diventare una larva perché non mangio niente di quello che mi danno, allora devo implorare per farmi fare le flebo, poi chiamano lo psichiatra e pensano che sia anoressica, allora comincio a mangiare patate lesse ma poi scopro che sono cotte nel brodo di carne, allora mi schifo e blablablabla

respirodellaluce ha detto...

Incredibile.
Dovrebbe essere naturale avere a bordo alimenti sia animali che vegetali, tali da soddisfare le esigenze più disparate.
Daltronde, non viviamo in un mondo facile, si sa :)

Il tuo è un blog molto affascinante, bello.
Buona giornata.

Noel ha detto...

In ospedale probabilmente un menù veg te lo possono fare... in galera invece, se tu per primo alle prime prese in giro massacrassi uno di botte, probabilmente dopo ti rispetterebbero! :)
A certa violenza si risponde con violenza!!

Ariel ha detto...

ciao Respiro, grazie e benvenuto/a! dopo faccio un giro sul tuo blog...

Noel, ma quelli sarebbero in tanti, vagli a spiegare e soprattutto valli a menare tutti quanti...

per conto mio, già mi vedo in ospedale che mangio direttamente da un barattolo di fagioli tipo cow-boy, sigh...

Noel ha detto...

Com'è che diceva qualche genio di questo governo (riprendendo da qualche altro bel soggetto della storia)? Colpirne uno per educarne 100....se fai subito vedere che non sei una "femminuccia" come pensano, dopo le cose cambiano.
Più o meno come nella vita di tutti i giorni...come nel rapporto con voi donne, se vi facciamo fare tutto quello che volete poi ci prendete gusto e perdiamo il controllo della situazione! Quest'ultima, ovviamente è ironica, si sa che comandate voi! :(

Miluska ha detto...

Uhm.. ora ad agosto devo fare un viaggetto bello lungo in aereo. Ho richiesto il pasto strettamente vegetariano, perciò vegan..vediamo che ci sarà da mangiare :P
Vedrò di documentare la cosa :)

Ariel ha detto...

sì sì Miluska davvero, poi scrivici che raccontiamo!
Noel, vedo che hai capito come funziona... (le donne, intendo)

mammafelice ha detto...

Io anni fa presi un volo per Buenos Aires Alitalia e chiesi il pasto vegetariano (non ero ancora veg). Fui piacevolmente stupita dal fatto che il pasto era praticamente vegan (ricordo benissimo come dessert il budino alla vaniglia della alpro!) e l'unica cosa "strana" è che ti portano da mangiare mezz'ora prima degli altri e tutti ti guardano pensando: che allergia avrà mai! :D
Con la Thai invece il pasto era meno buono, ma comunque soddisfacente...

Ariel ha detto...

però, Mami, il budino della Alpro... mentre gli altri mangiano le schifezzuole solite da aereo, uno invece si ritrova con un budino bio vegan Alpro, mica male

io ho esperienze solo di pasti vegetariani, è da parecchio che non faccio voli lunghi. In genere andavo verso est e chiedevo pasti veg Indian style o cmq orientali, così in genere mi arrivavano cose molto, molto piccanti!!!

Daniele ha detto...

Ciao, ho viaggiato con Singapore Arilines verso e da Bali, richiedendo un pasto Vegetariano ed mi è sempre stato servito regolarmente.

Ariel ha detto...

grazie Daniele!

Giulia ha detto...

Ciao!io a gennaio sono andata a tokyo con l'air france..al momento della prenotazione on-line mi veniva chiesta la mia preferenza per un menu, e io optai x vegetariano senza latte. dunque durante il volo mi han portato riso cn verdure e un budino d soia!l'unica pecca era un croissant col burro che nn ho mangiato. al ritorno però la compagnia ci aveva spostato il volo, e quindi la prenotazione del cibo..e non avevano alternative vegetali al pasto ufficiale a bordo. le prendono su solo le prenoti prima!

Ariel ha detto...

grazie Giulia, è vero, solo se si prenota prima si ha la certezza di avere quello che si vuole
io ho avuto pessime esperienze anni fa con la Saudi Arabian per andare in Tailandia, ci hanno cambiato tutte le carte una volta arrivati allo scalo in Arabia Saudita e mi sono trovata a fare un lungo viaggio nel reparto fumatori(l'ultimo anno in cui si poteva fare, poi credo l'abbiamo vietato ovunque!!!) e con pasti immangiabili, almeno per me...